Tarvisium Celtica 2016

13414087_999322606849047_217157025_nTarvisium Celtica    22-24 Luglio

E’ uso, all’interno dei gruppi che si occupano di salvaguardia di tradizioni celtiche, organizzare una festa in memoria della propria provenienza: così avviene da anni nella maggior parte delle regioni del Nord Italia, con enorme successo di pubblico.

Anche il Clan del Toro nell’ estate 2005 ha coraggiosamente organizzato la prima edizione di “Tarvisium Celtica”, articolata in tre serate con artisti di fama internazionale provenienti da Italia ed Europa. Il sorprendente successo di pubblico e le critiche positive al di là di ogni più rosea aspettativa, ci hanno riempiti di orgoglio; era infatti la nostra prima esperienza ed anche il primo Festival Celtico di queste proporzioni che fosse mai stato realizzato in provincia di Treviso.

Anno dopo anno, il crescente successo di pubblico, ci ha spinto a perseverare nell’organizzazione di un evento così peculiare per la nostra provincia.

PROGRAMMA

Read more

Medoacus 2016

medoacus2015

(foto di Ilaria Toniolo, FB: Ilaria Butter)

Medoacus 2016    10-12 Giugno

Il tesoro del Brenta: La spada Ritrovata

Un raro reperto archeologico, di eccezionale interesse per forma, stato di conservazione e antichità: è la spada bronzea di un capo guerriero del XV secolo a.C., foggiata e decorata da un artigiano operante in un centro metallurgico dell’area alpina, rinvenuta nel greto del fiume Brenta all’altezza del ponte di Nove nel 2010. La spada è riferibile ad una tipologia diffusa nell’Europa centrale ed è stata offerta in voto a una divinità fluviale e poi deposta nel fiume. Il suo ritrovamento chiarisce meglio il processo di colonizzazione che interessò la fascia pedemontana vicentina nei secoli centrali del II millennio a.C. Viene inoltre documentata l’importanza del tratto vicentino del fiume Brenta come via di collegamento tra le regioni a nord e a sud delle Alpi, per lo scambio di merci, ma anche per la diffusione di nuove concezioni sociali e cultuali, che si andarono affermando durante i secoli della media età del Bronzo. Saranno presenti diverse associazioni che rievocano gli usi e costumi, la cultura e le guerre dei popoli europei nel 4° SECOLO A.C. CELTI, GRECI, ROMANI e naturalmente VENETI si impegneranno a fondo per divertirvi (e divertirsi) con esibizioni, laboratori, cerimonie didattica per grandi e bambini e molto di più ci sarà anche favoloso mercatino a tema e gruppi di artigiani che riproducono oggetti storici. A MEDOACUS il passato e il presente si uniscono in atmosfere poetiche e magiche, create dall’arpa celtica e dalle cornamuse scozzesi, dai tamburi galiziani, dalle danze irlandesi, dagli accampamenti storici e dai racconti di storie e leggende antiche. A MEDOACUS il cuore della festa è fra la golena del Fiume Brenta e gli alberi del Bosco Magico dove durante il giorno si svolgono gli stage, il mercatino di artigianato, le narrazioni per i bambini e le passeggiate nella natura, i laboratori artigianali e alla sera, sul palco principale, il concerto è un susseguirsi di energia ed emozioni. E così di concerto in concerto, di sfilata in sfilata tutti i rievocatori del festival (più di cento) si ritrovano l’ultima sera nel bosco per affrontare la Grande Battaglia e allora non ci sono parole per descrivere questo momento particolare e intenso.

PROGRAMMA

Read more

Ad Pugnam Parati Metauro 2016

Ad Pugnam Parati Metauro 2016    28-29 maggio

Nell’anno 207 a.C., nella vallata del fiume Metauro, gli eserciti dei consoli Gaio Claudio Nerone e Marco Livio Salinatore diedero battaglia a quello di Asdrubale Barca, che si apprestava a riunirsi al fratello Annibale per fornire così i rinforzi necessari all’attacco finale e decisivo contro Roma.

Le forze dei due consoli riuscirono a sconfiggere Asdrubale e così a prevenire il ricongiungimento delle due formidabili armate cartaginesi, che avrebbe senza dubbio mutato il corso della Seconda Guerra Punica e della storia così come la conosciamo.

PROGRAMMA

Read more

Festa Celtica di Beltane 2016 – Masserano

Festa Celtica di Beltane 2016 – Masserano    20-22 Maggio

La Festa Celtica di Beltane e’ organizzata dall’Associazione culturale Anticaquercia sotto la direzione artistica di Ossian.
Il primo grande festival della tradizione Druidica e celtica in Italia dal lontano 1997…il resto e’ storia.

Programma
Read more

Romans Langobardorum 2016

Romans Langobardorum   20-22 maggio 2016

L’Associazione storica “Invicti Lupi”, in collaborazione con il gruppo di ricerca “I Scussons” e con l’Associazione storica “Hapja Authari”, con il patrocinio e il contributo del Comune di Romans d’Isonzo, del Consiglio Regionale FVG, della Provincia di Gorizia, della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, dell’Ente Turismo FVG, della BCC di Staranzano e Villesse, della UISP, della Società Filologica Friulana, di Langobardia Maior e di Italia Medievale, è orgogliosa di annunciare la quarta edizione della rievocazione storica “ROMANS LANGOBARDORUM”, che prenderà vita a Romans d’Isonzo nelle giornate del 20, 21 e 22 maggio 2016.
Il tema dell’edizione 2016 sarà “Ai Confini del Regno”, e sarà incentrato sulla vita e gli avvenimenti nell’antica fara di Romans e nel Ducato del Friuli: questo per dar risalto al trentesimo anniversario dalla scoperta della grande necropoli longobarda rinvenuta nelle campagne di Romans d’Isonzo nel lontano 1986. La rievocazione continuerà a tenersi nella suggestiva area dei laghetti Fipsas di Romans d’Isonzo sita in Viale Trieste, dove saranno anche allestiti un’area conferenze, un’area ristoro ed un’area didattica per bambini e ragazzi.
Romans Langobardorum si presenta ormai come la più grande rievocazione storica longobarda presente sul territorio italiano.
Un grande campo storico attorno al lago, conferenze, spettacoli ed esibizioni di combattimento, dimostrazioni di arcieria a cavallo e piedi, attività e laboratori didattici, visite guidate, valorizzazione del parco didattico presso la Necropoli, cucina Longobarda e chiosco fornito di specialità dell’epoca, musica dal vivo e un mercato dell’antico saranno i punti di forza di questo evento. La rievocazione vedrà la partecipazione di 12 gruppi di rievocazione storica provenienti dall’Italia e dall’estero, con oltre un centinaio di rievocatori storici presenti:

  • Invicti Lupi, da Romans d’Isonzo (GO)
  • Avar Age Living History Association, dall’Ungheria
  • Bandum Freae, da San Giovanni in Persiceto (BO)
  • Hapja Authari, da Cividale del Friuli (UD)
  • Helvargar, da Padova
  • Insubria Antiqua, da Arsago Seprio (VA)
  • L’Arc arcieria sperimentale, da Villar San Costanzo (CN)
  • Militia Sancti Michaeli, da Modena
  • Norde Gard, dall’Ungheria
  • Numerus Invictorum, dalla Francia
  • Numerus Italorum, dalla Liguria
  • Septima Milia Anscarica, da Settimo Vittone (BI)

Programma

Venerdì 20 maggio 2016

  • Ore 20’00 – Area Conferenze – Inaugurazione della rievocazione storica e dello spazio espositivo
  • Ore 20’30 – Area Conferenze – Conferenza “Vicini scomodi? Longobardi, Slavi e Avari nel Friuli altomedievale (VI-VIII secolo)” a cura del Dott.Leonardo Sernagiotto

Sabato 21 maggio 2016

  • Ore 10’00 – Apertura campo storico (scene di vita da campo ed esercitazioni d’arme lungo tutta la giornata)
  • Dalle 10’00 alle 12’00 – Municipio – Apertura sala espositiva sui reperti longobardi
  • Ore 10’00 – Parco Didattico – Attività archeologica con le scuole di Romans a cura del Dott. Cristiano Brandolini
  • Dalle 14’30 alle 15’30 – Area laghetto – Possibilità di provare il tiro con l’arco e il tiro con la scure longobarda
  • Ore 16’00 – Area laghetto – Matrimonio longobardo
  • Ore 16’30 – Area laghetto – Esibizione d’arme legate alle dimostrazioni di valore degli arimanni in onore delle nozze
  • Ore 17’00 – Area chioschi – Laboratorio didattico per bambini
  • Ore 17’30 – Area Conferenze – Conferenza “Il Ducato del Friuli, tra Bisanzio e Pavia” a cura del Dott. Nicola Bergamo
  • Ore 18’30 – Arena spettacoli – Esibizione d’arme “L’invasione avara del 610 – Il Friuli brucia”
  • Ore 21’00 – Area laghetto – Rito funerario Longobardo – sepoltura del guerriero della tomba 124 di Romans d’Isonzo
  • Ore 21’45 – Area Conferenze – Concerti de: “Porci Comodi” e “Animal House”
  • Ore 24’00 – Chiusura Campo Storico

Domenica 22 maggio 2016

  • Ore 10’00 – Apertura campo storico (scene di vita da campo ed esercitazioni d’arme lungo tutta la giornata)
  • Ore 10’00 ed ore 10’30 – Area laghetto – Visite guidate lungo il campo storico (due turni di partenza)
  • Ore 10’30 – Area laghetto – “Alla ricerca dei reperti longobardi” attività didattica per bambini e ragazzi
  • Dalle ore 14’00 alle ore 15’00 – Area laghetto – Possibilità di provare il tiro con l’arco e il tiro con la scure longobarda
  • Ore 15’00 – Arena spettacoli – Esibizione d’arme “L’invasione longobarda, la fuga del patriarca da Aquileia a Grado”
  • Ore 16’00 – Area laghetto – Esibizione d’arme e spettacolo basato sulla liberazione degli schiavi
  • Ore 17’00 – Area Conferenze – Conferenza “1986-2016: storia della necropoli di Romans” a cura della dott.sa Annalisa Giovannini, del gruppo di ricerca “I Scussons” e del dott.Michele Calligaris
  • Ore 18’00 – Area Conferenze – Chiusura della rievocazione storica, premiazioni e ringraziamenti

Pagina Facebook

Evento facebook

Facebook Iconfacebook like button